INNOVAZIONE: l’asset immateriale

image

Continuiamo l’articolo di ieri sulla Valorizzazione dell’Innovazione all’interno di una azienda

Innovazione asset immateriale: valorizzazione

I metodi di valutazione
I metodi di valutazione si differenziano in storici e previsionali; quelli storici derivando dai costi sostenuti ed in particolare nei seguenti:
1) costi storici ove il valore dell’asset immateriale dipende dai costi sostenuti per la sua realizzazione e messa in opera od utilizzazione;
2) costi adeguati alla variazione dell’indice dei prezzi al consumo alla data di valutazione con l’ottenimento del valore corrente dei costi sostenuti;
3) costo di riproduzione mediante il quale si individuano i costi che si sosterebbero per la ricostruzione o riproduzione di un asset immateriale avente le medesime caratteristiche che genera gli stessi benefici economici.
L’elemento caratterizzante i metodi previsionali è rappresentato dall’attualizzazione, alla data di valutazione dell’asset immateriale, dei ricavi (ovvero del MOL) di futuri esercizi ovvero dei flussi di cassa connessi all’utilizzazione da parte dell’impresa in un orizzonte temporale stabilito.
La valorizzazione di ogni asset immateriale è subordinata alla presenza dei seguenti requisiti:
1) trasferibilità del bene ovvero possibilità di negoziazione;
2) generalità di benefici economici quantificabili;
3) utilità futura rispetto allo svolgimento dell’attività caratteristica da parte dell’impresa.

A domani per la conclusione di questo interessante articolo di Jury Bonasia

Posted on May 25, 2016 in News

Share the Story

About the Author

Leave a Reply

Be the First to Comment!

avatar
Back to Top